L'ORGANISMO



Chi siamo e modalità di accesso

Il Ministero della Giustizia, in data 5 settembre 2017, ha disposto l'iscrizione dell’Organismo di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento denominato Istituto di Composizione della Crisi da Sovraindebitamento per il Circondario del Tribunale di Reggio Calabria - ISCOS al numero 128, nella sezione B del Registro ministeriale degli Organismi autorizzati alla gestione della crisi da sovraindebitamento, ai sensi dell'art. 4, comma 2, del Decreto Ministeriale 24 settembre 2014 n. 202. L'Organismo è istituito quale articolazione interna del Comune di Roccaforte del Greco (RC).

ISCOS eroga il servizio di gestione della crisi da sovraindebitamento previsto dalla legge 27 gennaio 2012, n. 3, inclusa la funzione di liquidatore o di gestore della liquidazione, per il tramite di professionisti aderenti all’organismo, i c.d. Gestori della Crisi, che hanno le competenze necessarie ad accompagnare il debitore nella redazione della proposta di composizione della sua situazione di sovraindebitamento e nell’esecuzione della stessa.
Il Referente è la persona fisica che indirizza e coordina l’attività dell’Organismo e conferisce gli incarichi dei Gestori della crisi.

Nel rispetto della normativa vigente, ISCOS può accogliere le domande dei soggetti debitori aventi residenza o sede (nel caso di attività economiche) nel circondario del Tribunale di Reggio Calabria.

Per accedere ad un incontro esplorativo con il Referente e/o con un Gestore dell’Organismo, preliminarmente alla presentazione dell’istanza, si può richiedere un appuntamento ai contatti (tel. 0965 1876141, protocollo@pec.iscos.it).

Nel corso della procedura il soggetto debitore dovrà fornire al Gestore tutta la documentazione necessaria a ricostruire la sua situazione economica e patrimoniale.